Località da visitare

Bridgetown

La visita parte della capitale, la più importante delle 11 parrocchie che forma l’isola di Barbados. Bridgetown è una città grande ma non enorme, che conta circa 97mila abitanti e che vanta una serie di bellissimi monumenti. Da non perdere tutti gli edifici coloniali disseminati per la città, il palazzo del Parlamento, la statua di Lor Nelson situata proprio in Trafalgar Square (oggi rinominata National Heroes Square) e il porto. Bridgetown è una città sempre animata da turisti, sempre allegra e vivace.

 

Accra Beach

Tra le spiagge Accra Beach è senza ombra di dubbio quella più famosa, sia tra la gente del posto che tra i turisti. E’ una spiaggia ideale per tutti quelli che sono in circa di relax o che si vogliono dedicare allo snorkeling: acque cristalline, spiaggia candida e un ecosistema marino incredibile. La spiaggia è ben attrezzata: è possibile noleggiare in ogni dove ombrelloni, attrezzature sportive e sdraio. Per essere coccolati appieno.

 

Giardini botanici di Andromeda

I giardini sono oggi una delle principali attrazioni dell’isola e dominano il lato orientale delle Barbados, a ridosso della parrocchia di St Joseph. Pullulano di piante tropicali, espressione della vegetazione dell’isola. La storia di questi giardini è tutto sommato recente: negli anni Cinquanta altro non erano che una semplice collezione privata, furono poi aperti al pubblico negli anni Settanta e da allora sono parte e emblema di quest’isola.

 

Harrison’s Cave

Si trovano nel distretto di St Thomas e sono bellissime grotte con stalattiti e stalagmiti, ruscelli, laghi e cascate. Non è un caso che la Harrison’s Cave abbiano conquistato il nome di Sala di Cristallo.

 

Holetown

Il fascino di Holetown è fortemente storico: tutti coloro che vogliono saperne di più dell’origine di quest’isola non possono non visitarla. Si tratta del primo insediamento il cui nome era voluto dal Re Giacomo I d’Inghilterra. Oggi i turisti non mancano di visitare l’Holetown Monument, un monumento eretto per commemorare il primo sbarco inglese in questa terra. Non è l’unico punto di interesse degno di nota: da non perdere, qui, è la St James Church, una chiesa del 17esimo secolo.

Nuotare con le tartarughe è un’opportunità che alcuni proprietari di imbarcazioni a Malibù Beach offrono. Si tratta di un piccolo tour in barca sino alla zona in cui si trovano molte tartarughe liuto, categoria protetta. Una volta lì potete dilettarvi con un bagno in compagnia di questi simpatici animali.

 

St Andrew

Il quartiere di St Andrew è decisamente affascinante e ricco di interessanti luoghi da visitare, come il centro della ceramica Chalky Mount Potteries che vi permetterà di vedere gli artigiani al lavoro o il mulino di Morgan Lewis, luogo cult per fare delle belle foto ricordo.

 

St Joseph

Lo chiamano il distretto scozzese e di fatto il quartiere di St Joseph ricorda un po’ i paesaggi della Scozia. Da non perdere gli sono i giardini botanici e le molte attrazioni naturali.

 

St Michel

E’ la parrocchia centrale, quella all’interno della quale si trova anche Bridgetown. Il quartiere di St Michel è l’ideale per scoprire un po’ di storia del posto, grazie al Barbados Historical Museum. Da non perdere anche altri monumenti, come la Sharon Moravian Church, il Kensington Oval e la Bussa Emancipation Statue.

Ultima cosa da fare, una volta sull’isola di Barbados, è un tour sulla nave dei pirati, messa a disposizione alla Tall Ship Cruise Company. Lo staff è vestito con i costumi pirateschi e l’esperienza alterna emozioni oniriche a reale. Danze, giochi, bibite e cibo sono a disposizione su questa mini crociera davvero divertente. Da provare.