Politica

Il Canada è rappresentato da una monarchia costituzionale, con la Elisabetta II Regina del Canada, come capo di Stato. La forma di governo è una democrazia parlamentare con un sistema federale. La Costituzione è la legge suprema del paese, creata sul modello britannico. Nella Costituzione si sancisce una divisione tra il potere del governo centrale e il governo provinciale. Inoltre, nel 1982 è stato dato atto alla Carta dei diritti e delle libertà fondamentali, come parte annessa alla Costituzione.

Il monarca ha il potere esecutivo, formato da un Consiglio dei ministri e formalmente  rappresentato dalla Regina e quanto essa si trova in missione, è presieduto dal Governatore Generale (anche Comandante delle forze armate). Il vero potere esecutivo è esercitato dal Primo Ministro, eletto dalla Cmaera dei Comuni e nominato dal Governatore Generale.

Il potere legislativo è esercitato dal Parlamento che si compone di due camere: la Camera dei Comuni e il Senato. La Regina partecipa ai processi di formazione legislativa e ha il potere di promulgazione delle leggi.

Ogni membro della Camera dei Comuni è eletto a maggioranza dei voti all’interno del distretto elettorale.
Il Parlamento non ha una durata prestabilita, mentre vige la regola che le nuove elezioni devono essere indette dal Governatore Generale entro cinque anni dalle ultime elezioni generali.

I membri del Senato sono eletti su base regionale e nominati dal Governatore Generale.

I partiti più influenti sono: il Partito Conservatore Progressista (centro-destra) e il Partito Liberale (centro-sinistra).