Fiabe, miti e leggende

Il bigfoot detto anche Sasquatch, Momo o Piedone, è una leggendaria creatura dalle sembianze di scimmia che dovrebbe vivere tra le foreste dell’America Settentrionale e del Canada. È una creatura mitica di cui non esistono prove certe della sua esistenza. Molti appassionati si appostano nelle foreste per cercare prove della sua esistenza e catturare un’immagine di questo animale.

Letteratura

Le prime tracce di letteratura canadese risalgono alla seconda metà del Settecento. La letteratura canadese può essere divisa in due parti, a seconda della propria origine: una basata sulla cultura e letteratura della Francia, l’altra dell’Inghilterra. Ognuna di queste è scritta nel linguaggio della propria cultura di origine, in presenza di scarsi contatti e legami con l’altra etnia e di forti dipendenze con la letteratura europea. Questi fattori hanno ritardato la nascita di una autonoma letteratura canadese.

Cultura

Il Canada porta con sé una cultura ecologista molto presente nelle coscienze civiche della popolazione. Oltre ai simboli nazionali posti sugli stendardi rappresentativi, quasi sempre indicanti animali, piante o luoghi naturali, il Canada può fregiarsi di due simboli ecologisti molto importanti: Greenpeace  è stata fondata a Vancouver nel 1971 e Grey Owl, spesso indicato come il primo ecologista della storia.

Religione

Data la concentrazione multietnica del Canada, le confessioni religiose confessate sul suo territorio sono: 43% cattolici, 29% protestanti, 1,6% ortodossi, 2% musulmani, 1,1% ebrei, 1% buddisti, 1% induisti, 16% atei e agnostici.

Popolazione

Le zone più popolate del Canada sono quelle che si trovano vicino il confine con gli Stati Uniti d’America, per un raggio di circa 330 km.  Più dell’80% della popolazione è di origine britannica (circa 17 milioni di abitanti) e il 34% di origini francesi (circa 11 milioni).

Oltre agli inglesi, si sono insediati anche altre popolazioni, come i tedeschi, italiani, ucraini, olandesi e polacchi.
La popolazione di origine francese è la maggior parte residente nella provincia del Quebec (circa 80% della popolazione).

Una minoranza è rappresentata dalla popolazione indigena costituita dai algonchini, irochesi e inuit (circa 3% della popolazione locale).

Al momento, il Canada ha il tasso di immigrazione più alto al mondo, dovuto soprattutto ai rifugiati.

Politica

Il Canada è rappresentato da una monarchia costituzionale, con la Elisabetta II Regina del Canada, come capo di Stato. La forma di governo è una democrazia parlamentare con un sistema federale. La Costituzione è la legge suprema del paese, creata sul modello britannico. Nella Costituzione si sancisce una divisione tra il potere del governo centrale e il governo provinciale. Inoltre, nel 1982 è stato dato atto alla Carta dei diritti e delle libertà fondamentali, come parte annessa alla Costituzione.

Il monarca ha il potere esecutivo, formato da un Consiglio dei ministri e formalmente  rappresentato dalla Regina e quanto essa si trova in missione, è presieduto dal Governatore Generale (anche Comandante delle forze armate). Il vero potere esecutivo è esercitato dal Primo Ministro, eletto dalla Cmaera dei Comuni e nominato dal Governatore Generale.

Il potere legislativo è esercitato dal Parlamento che si compone di due camere: la Camera dei Comuni e il Senato. La Regina partecipa ai processi di formazione legislativa e ha il potere di promulgazione delle leggi.

Ogni membro della Camera dei Comuni è eletto a maggioranza dei voti all’interno del distretto elettorale.
Il Parlamento non ha una durata prestabilita, mentre vige la regola che le nuove elezioni devono essere indette dal Governatore Generale entro cinque anni dalle ultime elezioni generali.

I membri del Senato sono eletti su base regionale e nominati dal Governatore Generale.

I partiti più influenti sono: il Partito Conservatore Progressista (centro-destra) e il Partito Liberale (centro-sinistra).

Economia

L’economia del Canada è una delle più forti al mondo grazie alle sue inestimabili risorse minerarie. Infatti, ha l’indice interno lordo più alto in assoluto ed è la superpotenza estrattiva del pianeta di metalli preziosi, petrolio, gas naturale, fosfati, carbone e uranio.

Il settore immobiliare è in costante crescita, tanto che la crisi del 2008 non ha quasi influito sul PIL della nazione.

Un settore primario è la cerealicoltura e lo sfruttamento delle risorse forestali. L’industria e le attività terziarie sono molto sviluppate.

Il Canada è al primo posto, a livello mondiale, anche nella produzione di energia idroelettrica e ne esporta circa il 14% negli Stati Uniti. Solo la provincia del Quebec, dove  sono state costruite dighe sul fiume San Lorenzo, produce una quantità estratta di energia è pari al 61%. Invece l’energia rinnovabile è pari al 38% dell’energia, rendendo la provincia francofona una delle più virtuose aree di green Energy.

Le industrie principali sono quelle meccaniche, come quello dell’aeronautica, aerospaziale e automobilistica, quelle tessili ed alimentari, la produzione di carta, la lavorazione del ferro e dell’acciaio, la fabbricazione di macchinari ad alta tecnologia e di macchine utensili. Importante è anche l’industria elettronica, legata ai settori militare, aerospaziale, dei trasporti e delle telecomunicazioni.

Similarmente agli altri paesi sviluppati, il settore terziario è molto sviluppato infatti nelle città ci sono numerose banche, compagnie di commercio, aziende di comunicazione e operatori del turismo.

Clima

Il Canada essendo situato molto a nord nell’emisfero boreale ha un clima particolarmente freddo. D’inverno le temperature possono raggiunge anche i -40°C. Le estati sono particolarmente calde nell’entroterra e più temperate sulla costa.

Ambiente

Le regioni artiche del Canada sono quasi completamente ricoperte da tundra, mentre le montagne degli Appalachi sono ricoperti da boschi di conifere. Nelle Pianure si estendono enormi praterie, dove crescono quasi esclusivamente graminacee.

Storia

La storia del Canada iniziò quando alcune popolazioni dell’Asia attraversarono lo stretto di Bering dando origine alla popolazione Inuit.

Il primo esploratore di queste terre fu l’italiano Giovanni Caboto che, su incarico degli inglesi, arrivò sull’isola di Terranova nel 1497. In seguito, nel 1534, i Francesi decisero di fare del Canada una loro colonia, che rimase tale per oltre cento anni.

Il predominio coloniale del nord America fu la causa scatenante di molte guerre tra Francesi e Inglesi.

Nel 1763, dopo la guerra dei sette anni, la Nuova Francia passò sotto il dominio della Gran Bretagna che ne utilizzò la sua posizione come punto strategico durante le guerre anglo americane.

Il Canada ottenne la piena indipendenza solo nel 1931.