Trasporti e comunicazioni

Le vie di comunicazione si avvalgono di una buona rete stradale, che congiunge i principali centri, e di una ferrovia (ca. 300 km) che raccorda la capitale con Montego Bay e con gli altri maggiori porti della costa settentrionale. Sviluppati sono anche i collegamenti aerei (compagnia di bandiera è la Air Jamaica ), che fanno capo agli aeroporti internazionali di Kingston e di Montego Bay. Kingston, al riparo di una delle più belle baie del mondo, è anche il massimo scalo marittimo giamaicano.

Situazione sanitaria

L’assistenza sanitaria garantita dalle strutture giamaicane è di buon livello sia nel settore pubblico che nel privato. Per esigenze di pronto soccorso bisogna rivolgersi ai numerosi Health Centre presenti nel Paese, ben attrezzati e efficienti nonostante il costante affollamento.

Nella città di Kingston alcuni ospedali godono di particolare fama per la bravura dei loro medici, come l’UWI, specializzato in ginecologia e ortopedia, e il Children Hospital Bustamante.

Le autorità locali non segnalano la presenza di particolari malattie infettive. Le zanzare, numerose soprattutto durante la stagione delle piogge, sono fastidiose ma generalmente innocue per i turisti.

Sicurezza

La Giamaica non presenta rischi per i turisti se prendono particolari precauzioni.
I complessi turistici sono vigilati 24 ore su 24.

Si raccomanda invece di prestare particolare attenzione, soprattutto durante le ore notturne, nelle zone più isolate e nelle periferie di Kingston, Montego Bay e Negril. Si consiglia inoltre di non portare appresso beni di lusso e, sulle spiagge, di non lasciare oggetti incustoditi.

Sui mezzi pubblici, spesso affollati, bisogna tenere gli occhi ben aperti, così come sulle strade extraurbane, non sempre in ottime condizioni, se si decide di noleggiare una vettura privata. Contrariamente ai luoghi comuni sulla Giamaica, l’isola prevede pene severe anche se si è trovati in possesso di sostanza stupefacenti per uso personale.

Passaporto e visto

Per visitare la Giamaica è necessario un passaporto con almeno 6 mesi di validità residua. Il visto d’ingresso è richiesto solo per una permanenza superiore ai 90 giorni e viene concesso allegando alla domanda un’autocertificazione che dimostri di possedere i mezzi economici necessari per affrontare le spese di soggiorno e una copia del biglietto aereo di ritorno.

Chiunque a un controllo risulti sprovvisto di un visto, dopo tre mesi dal proprio arrivo, è espulso dal Paese a proprie spese. Chi in tal caso non abbia un biglietto di ritorno o la possibilità di acquistarlo, viene tenuto agli arrestati fino a quando i parenti o l’ambasciata italiana non ne garantiscano il rimpatrio.

Indirizzi e numeri utili

Ambasciata d’Italia competente: Ambasciata d’Italia a SANTO DOMINGO

P.O. Box 796 Calle Rodriguez Objio n. 4 – Sector Gazcue – SANTO DOMINGO

Tel.: (00 1) 876 689 3684/ 6372

Mail: ambital@verizon.net.do

Ufficio del Turismo giamaicano

64 Knutsford Boulvard

Kingston 5 – Giamaica

Tel.: (00 1) 876 929 92 00

 

N° urgenze del servizio ambulanza: 110

Ambucaire Ambulanza a Kingston: 978 23 27 o 978 60 21

St-Johns Ambulanza a Kingston: 926 76 56

St-Johns Ambulanza a Ocho Rios: 994 11 26

 

Elenco degli ospedali:

University Hospital of the West Indies, Mona, Kingston : 927 16 20

Kingston Public Hospital, North Street, Kingston : 922 02 09 o 922 01 10

Medical Associates Hospital, 18 Tangerine Place, Kingston: 968 35 05

Nuttall Memorial Hospital, 6 Caledonia Avenue, Kingston 5: 926 21 39

Cornwall Regional Hospital, Mount Salem, Montego Bay : 952 51 00 a 09

 

Curiosità

Lo scrittore inglese Ian Fleming è famoso per aver creato l’Agente 007, James Bond. Dopo aver progettato la sua casa ideale, Ian Fleming ha scelto di farla costruire in Giamaica e di chiamarla Goldeneye. In Giamaica ha scritto dieci dei suoi rinomati romanzi di spionaggio della serie di James Bond.

Nel 1988 la Giamaica è stata la prima nazione tropicale e partecipare ad una Olimpiade Invernale. La gara in questione era quella del bob. Il film Cool Runnings – Quattro Sottozero, racconta la storia dell’esordio della Giamaica alle Olimpiadi Invernali. Solo gli Stati Uniti hanno vinto più medaglie Olimpiche e più Campionati del Mondo della Giamaica.

La Giamaica è stata la prima nazione dei Caraibi a guadagnare l’indipendenza. Nel 1962, dopo anni di governo autonomo, la Giamaica è diventata una nazione indipendente, ma ha scelto di restare membro del British Commonwealth. Analogamente al Canada, la Regina Elisabetta II resta la Regina di Giamaica, ma solo in forma tradizionale.

Gastronomia

La cucina giamaicana deriva da un mix di quella africana, spagnola ed inglese, ed è costituita da piatti a base di carne, prevalentemente pollo, maiale o capra, spesso cotta in maniera molto speziata e saporita, e accompagnata da salse piccanti, riso e fagioli neri. Soprattutto lungo la costa si può mangiare dell’ottimo pesce arrostito ed accompagnato anch’esso da salse piccanti e speziate. Ottimi inoltre i crostacei (tra cui aragoste giganti) i frutti di mare, e la frutta in genere, dalla quale si ottengono frullati e spremute molto dissetanti.

Tra le bevande trovano larga diffusione il thè, la birra e il rum, antica bevanda dei pirati che si ottiene dalla distillazione della canna da zucchero e che rappresenta una delle specialità giamaicane. Infatti il rum locale, anche se meno famoso all’estero di quello cubano, negli ultimi anni si sta affermando a livello mondiale ed è alla base di numerosi cocktail.

Sport

Giamaica detiene i primati in velocità di corsa: in questo paese si sono formati molti tra i più grandi velocisti di sempre. Infatti gli abitanti di quest’isola sono mediamente portati a prestazioni atletiche di grande potenza come nelle gare di 100 e 200 metri. L’attuale detentore del record del mondo e campione olimpico dei 100 metri è il giamaicano Usain Bolt che ha saputo fermare il cronometro a 9″58 nel 2009, battendo i suoi precedenti record di 9″69 e 9″72 realizzati in seguito al 9″74 del connazionale Asafa Powell. Giamaicano è anche Yohan Blake, medaglia d’oro nei 100 m a Daegu 2011.

Bolt è anche campione olimpico e detentore del record mondiale dei 200 metri con il tempo di 19″19, avendo migliorato nel 2009 il suo precedente primato di 19″30, risalente alla finale olimpica di Pechino 2008, e quello precedente di 19″32 dello statunitense Michael Johnson. Anche il primato mondiale della staffetta 4×100 metri appartiene alla Giamaica con il tempo di 36″84, stabilito l’11 agosto 2012 nella finale olimpica dei Giochi di Londra dal quartetto composto da Nesta Carter, Michael Frater, Yohan Blake e Usain Bolt, tempo migliore dei precedenti primati di 37″04 (stabilito ai Mondiali di Daegu 2011) e 37″10 (stabilito ai Giochi olimpici di Pechino 2008). Da non dimenticare, tra gli atleti giamaicani più celebri, è Don Quarrie, medaglia d’oro nei 200 metri ai Giochi olimpici di Montréal 1976.

In campo femminile la Giamaica può vantare Shelly-Ann Fraser-Pryce, due volte campionessa olimpica ed una volta campionessa mondiale dei 100 metri piani, Veronica Campbell-Brown, campionessa olimpica dei 200 metri piani nonché campionessa del mondo di 100 e 200 metri, e Melaine Walker, campionessa olimpica e mondiale dei 400 metri ostacoli. Una delle atlete più rappresentative della Giamaica è Merlene Ottey, protagonista delle gare di velocità negli anni ottanta-novanta e vincitrice di svariate medaglie in campo internazionale.

Film

Agente 007, licenza di uccidere (1962) e Cocktail (1988) con Tom Cruise.

Life and Debt (2001)

Dancehall Queen (1997)

Countryman (1982)

Fiamme di passione (1993)

Laguna Blu (1980)

Benvenuta in paradiso (1998)

Cool runnings – Quattro sottozero (1993)

Il Signore delle Mosche (1990)

Musica e suoni

Lo stile musicale che contraddistingue la Giamaica è il reggae. Il reggae termine è talvolta usato per riferirsi alla maggior parte dei ritmi tipici della Giamaica, tra ska, rocksteady e dub. Con il reggae è conosciuta più per uno stile particolare che ha avuto origine in seguito allo sviluppo di rocksteady. In questo senso, reggae comprende tre sotto-generi: Skinhead Reggae, roots reggae e dancehall.

Il termine reggae è una derivazione di ragga, che a sua volta è l’abbreviazione di raggamuffin, che in italiano significa letteralmente “stracci”. Questo nome è stato usato per designare i poveri in Giamaica, e anche per i rasta e movimenti culturali della baraccopoli.

Reggae è basato su uno stile ritmico caratterizzato da tribunali regolari su musica di sottofondo svolto dalla batteria ritmica, nota come “Beat”, e tamburi, giocato sul terzo tempo di ogni battuta. Questo ritmo è più lento di quello di altri precursori di stili come il reggae ska e rocksteady.

Il reggae è erroneamente associato con il movimento Rasta, in quanto molti elementi di questo movimento sono stati presi e inseriti nella sua musica da importanti musicisti reggae negli anni ’70 e ’80.

Alcuni degli artisti più noti e artisti del genere sono Bob Marley, Peter Tosh, Inner Circle, Jimmy Cliff, Steel Pulse, Bunny Wailer, Black Uhuru, Lucky Dube, Eddy Grant, Lee ‘Scratch’ Perry, King Tubby, John Holt, Gregory Isaacs.