Gastronomia

I piatti portoricani sono deliziosi, frutto di un mix gastronomico di cucina precolombiana (degli arauchi e dei caribi) con quella africana, francese, spagnola, inglese, indù e indonesiana. Sono molto utilizzati i frutti, come il mango, papaia, avocado, su pietanze, contorni e, ovviamente, sui succhi e sui drink anche alcolici. Nelle esplorazioni gastronomiche locali, è assente la carne bovina, infatti si consuma solo con pollo, maiale, montone, pesce e crostacei si ha la certezza della freschezza.

Per quanto riguarda le bevande è molto buona la birra, invece il vino si trova solo nei ristoranti internazionali. Il Caribe è il paradiso del rum, degli amari di angostura e del liquore curaçao dell’omonima isola. Tra i cocktail vi si trovano i famosissimi Piña colada e Cuba libre.

I piatti tipici del Porto Rico sono:

  • Accra (Accra mori, acrat de morue, acra l’en morue) – Crocchette di merluzzo solitamente servite per accompagnare i drink.
  • Bacalaitos
  • Arroz y abichuelas (riso e piselli)
  • Asopao – Minestra di riso con pezzi di pollo, gamberetti, granchio o aragosta.
  • Coonkie – Plantano tritato e avvolto in foglie di banano, quindi bollito con cannella.
  • Foo-foo – Gnocchi di crema di plantano serviti in brodo.
  • Escalope de veau San Juan (Portorico) – Fettine di vitello preparate con gamberi con asparagi e cosparse di salsa a base di dragoncello, prezzemolo, burro, cipolla e tuorli d’uovo.
  • Flying fish – Il pesce volante viene di solito servito fritto.
  • Pasteles (Porto Rico) – Pasticcio di carne con plantano bollito.