Località da visitare

L’attività principale è l’immersione subacquea o quantomeno lo snorkelling. Le isole offrono alcuni dei migliori siti caraibici per questo tipo d’attività, specialmente lungo il cosiddetto “muro”, la parete di una fossa sottomarina profonda 2100 m che separa Grand Turk e Salt Cay da East e South Caicos. Anche a South Caicos si possono fare bellissime immersioni, e vedrete sicuramente molte specie pelagiche, come aquile di mare, razze dell’Atlantico e squali. Tra le migliori immersioni di Salt Cay vi segnaliamo Wanda Lust, famosa per le sue acque ricche di plancton che richiamano balene e aquile di mare; Kelly’s Folly, giardino di coralli dai morbidi declivi e l’Endymion, il relitto di una nave da guerra inglese del XVIII secolo scoperta in un canyon corallino e ancora dotata di cannoni. Turks e Caicos sono anche l’ideale per ammirare le grandiose balene gobbe dell’Atlantico (megattere) che ogni anno tra gennaio e marzo migrano verso il golfo caldo di Providenciales per l’accoppiamento.